NIE - National Interest Exception to Schengen Travel Ban
Assistenza per richiesta NIE per ingresso negli USA.
NIE
23099
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-23099,ajax_fade,page_not_loaded,,select-theme-ver-1.6,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

NIE – National Interest Exception

BACK TO DIRECTORYNEXT TOPIC

Avvocato per Visto USA

 

NIE – National Interest Exception to Schengen Travel Ban 

NIE – National Interest Exception per Visto E-2 o Visto E-1

3 Marzo 2021

DEVELOPING – CHECK WITH YOUR IMMIGRATION ATTORNEY BEFORE MAKING ANY DECISION ON YOUR E-2 VISA APPLICATION OR ANY OTHER VISA APPLICATION

>

ATTENZIONE GLI STANDARDS PER RICHIEDERE UNA NATIONAL INTEREST EXCEPTION (NIE) SONO RECENTEMENTE CAMBIATI.

>

A seguito della nuova Presidential Proclamation del 25 Gennaio 2021, che limita la possibilità di viaggiare dai Paesi dell’area Schengen verso gli Stati Uniti (“Schengen Travel Ban”), il 2 Marzo 2021 il Dipartimento di Stato USA ha emesso nuove direttive per il rilascio di National Interest Exception (“NIE”) .

Di notevole importanza per i candidati a visto E-2 da Investor o per visto E-1 da Trader, mentre le direttive precedenti, ora abrogate, prevedevano espressamente la possibilità’ per E-2 e E-1 investitori, managers, e senior executives di ottenere il rilascio del visto e contemporaneamente essere esentati tramite NIE da sottostare al Travel Ban, le nuove direttive non contemplano espressamente questa possibilità’ e prevedono esenzioni nel NIE solo per domande di visto E-2 o visto E-1 che offrano “offer vital support to critical infrastructure sectors”. Presumibilmente, il nuovo standard sara’ applicato in maniera piu’ stringente e comporterà’ un numero minore di approvazioni.

In aggiunta, i Consolati USA nella maggior parte dei paesi Europei lavorano con staff ridotto e dando la precedenza a situazioni di emergenza, e conseguentemente potrebbe essere difficile ottenere un appuntamento per la intervista personale che nella maggior parte dei casi e’ necessaria per ottenere il rilascio di un visto E.

Sempre a causa della riduzione di staff, e’ difficile che i Consolati accettino di emettere visti E senza la NIE annotation, cosa che precedentemente poteva talvolta avvenire permettendo il viaggio verso gli Stati Uniti dopo che il candidato aveva passato 15 giorni in un paese non soggetto a Travel Ban.

 

>

 

  • Per Ricapitolare

 

La situazione e’ fluida e in continuo cambiamento ma per quanto riguarda le domande di visto E-2 e visto E-1 in tutti i consolati USA dell’area Schengen e’ possibile che il nuovo standard risulti estremamente piu’ restrittivo.

Mentre precedentemente E-1 e E-2 investitori, dirigenti e managers erano espressamente considerati come categorie soggette a possibile rilascio di visto E-2 o E-1 con annotazione “NIE”, a seguito della nuova Presidential Proclamation datata 25 Gennaio 2021 relativa al cd. “Schengen Travel Ban”, il Dipartimento di Stato USA ha emesso nuove e piu’ stringenti direttive che limitano ulteriormente la discrezionalità’ consolare nel garantire eccezioni a tale divieto di viaggiare dai Paesi dell’Area Schengen verso gli Stati Uniti.

In piu’, i Consolati restano in uno stato di operatività’ limitata che riduce il numero di ore e di staff disponibile. Per questo motivo, si prevedono ulteriori ritardi nell’esame delle pratiche per visto E-1 e visti E-2 e nella possibilità’ di potere ottenere un appuntamento per l’intervista personale che e’ nella maggior parte dei casi necessaria per l’emissione del visto stesso.

In ogni caso la raccomandazione e’ di procedere con avvocato esperto nell’office assistenza in materia di visti e abilitato alla professione, o per lo meno di verificare attentamente la normativa vigente prima di procedere a presentare la domanda di visto E (questo vale in realtà’ per tutte le domande di visto per gli Stati Uniti).

Per un esame approfondito, alleghiamo link a un recente articolo in materia di NIE and Schengen Travel Ban (non solo per visti E-1 e visti E-2).

La materia e’ in continua evoluzione quindi tutti i candidati sono consigliati di consultare un avvocato di immigrazione esperto in materia di visti per ottenere la assistenza necessaria.

 

UPDATE: Gli standards per ottenere un NIE sono in continuo cambiamento ed evoluzione. Il 27 Maggio 2021 l’U.S. Department of State ha pubblicato questa nuova guidance: https://travel.state.gov/content/travel/en/News/visas-news/national-interest-exceptions-for-certain-travelers-from-china-Iran-india-brazil-south-africa-schengen-area-united-kingdom-and-ireland.html in cui si contempla espressamente la possibilita’ di ottenere NIE per “persons who are seeking to provide vital support or executive direction for critical infrastructure” and “those traveling to provide vital support or executive direction for significant economic activity in the United States“. Inoltre, l’Ambasciata degli Stati Uniti a Roma ha pubblicato questa guidance in materia di National Interest Exception (NIE) e appuntamenti di emergenza: https://it.usembassy.gov/visas/niv/

 

IMPORTANT UPDATE: Anche se Presidential Proclamation 10143 resta in vigore, il 6 Luglio 2021 il Dipartimento di Stato ha reso NIEs gia’ ottenuti per una singola entrata nei 30 giorni successivi all’emissione retroattivamente validi per 12 mesi e per entrate multiple. https://travel.state.gov/content/travel/en/News/visas-news/extension-validity-for-nies-for-china-iran-brazil-south-africa-schengen-uk-ireland-india.html

 

 

Ottobre 2021 – La fine dello Schengen Travel Ban?

La Casa Bianca ha più’ volte annunciato alla stampa che nel Novembre 2021 verra’ cambiato il corrente regime che richiede NIE applications per viaggiatori dall’area Schengen verso gli Stati Uniti. Secondo voci sempre più’ insistenti, il regime attualmente in vigore verra’ sostituito con un regolamento uniforme per tutti e che richiederà’ a viaggiatori temporanei di esibire prova di vaccinazione COVID. I particolari non sono ancora chiari.

La data più’ probabile sembra essere 8 Novembre 2021. Vedi articolo di Reuters e articolo CNN. Vedi anche il recente annuncio dell’U.S. Center of Disease Control and Prevention (CDC) su una possibile lista di vaccini COVID che saranno accettati per l’ingresso negli USA.

 

I regolamenti attuativi non sono ancora stati pubblicati e si consiglia di non fare programmi di viaggio finche’ il nuovo regime non entrerà’ ufficialmente in vigore.

_

October 26, 2021 – La Casa Bianca ha ufficialmente annunciato oggi la fine del precedente regime di limitazioni ai viaggi verso gli Stati Uniti da Paesi Schengen. Nuove limitazione sono in vigore ma in linea di massima non e’ più’ necessario richiedere un National Interest Waiver (NIE). Vedi il testo dell’annuncio.

 

 

Se necessitate di un visto E-1 o E-2 vi invitiamo a consultare un avvocato per vedere se e’ possibile per voi ottenere una NIE al cd. Schengen Travel Ban. Come detto sopra la materia e’ in continua evoluzione.

 

 

***

L’avvocato Giuseppe Scagliarini pratica Diritto di Immigrazione negli USA e ha decenni di esperienza nell’assistere investitori e aziende italiane nella richiesta di Visto E-2 per gli Stati Uniti, sia per l’investitore principale che per Dirigenti, Mangers o Personale Essenziale all’esercizio dell’impresa.

PER CHI FOSSE seriamente alla ricerca di un avvocato per ottenere il visto E-2, siamo a disposizione a fornire assistenza e aiutare a navigare le acque della richiesta di visto E-2 sia in sede consolare che eventualmente qualora ne sussistano i requisiti in sede di change of status all’interno degli Stati Uniti. Negli anni abbiamo assistito decine o forse centinaia di imprenditori, talvolta fin dall’inizio o prima dell’inizio delle loro attività’ negli Stati Uniti che hanno poi consentito loro di ottenere il visto da investitore.

Possiamo fornire una serie di utlili informazioni per valutare la approvabilita’ della domanda di visto E-2 e per minimizzare le difficolta’ connesse. Possiamo anche aiutare a strutturare la vostra impresa in sede di formazione per massimizzare le possibilita’ di ottenere il visto E-2 da investitore, o semplicemente valutare i pro e i contro di questa categoria di visto e se esistono alternative concrete perr raggiungere i vostri obiettivi.

 

 

Per informazioni generali sulla procedura di rilascio di visto E-2 per gli USA vi consigliamo di visionare il sito della Missione Diplomatica degli Stati Uniti in Italia relativo a visti E1 e E2. Preghiamo di notare che la sezione visti E del Consolato di Roma ha recentemente annunciato un prolungamento dei tempi minimi di esame della domanda di visti E1 o E2 a 7 settimane. Consigliamo quindi a tutti di presentare la domanda con largo anticipo.

 

Per chi desidera contattarci, l’assistenza legale in materia di visti E-2 e’ parte integrante della nostra pratica professionale e abbiamo accumulato anni di esperienza in questo settore. In piu’, L’ Avvocato Giuseppe Scagliarini parla Italiano madrelingua ed presenta frequentemente richieste per visto E-2 e per visto E-1 per domande presso i consolati Americani in varie parti del mondo, e in particolare presso la Treaty Visa Section (E Visa) dell’Ambasciata Americana a Roma.

 

Per chi desiderasse assistenza nella pratica per il visto E-2, consigliamo  di prenotare una consultazione con il nostro studio legale. Vi preghiamo di leggere la nostra Consultation Policy e di mandarci una breve email descrittiva della vostra situazione per valutare se siamo effettivamente in grado di aiutarvi a ottenere il visto E-2 o altro visto. Vi contatteremo appena possibile, anche il giorno stesso e normalmente nell’arco di 24 ore.

 

Non forniamo indicazioni preventive sul costo della pratica per il visto E-2 o per nessun altro visto, perché’ ogni cliente e’ per noi un individuo e ogni domanda di visto ha le sue peculiarità’. Al termine della consultazione iniziale, siamo normalmente in grado di formulare un preventivo sui costi della pratica per il visto E2.

 

A tutti i potenziali candidati per un visto E-2 consigliamo di selezionare un avvocato con cui siate in grado di lavorare facilmente, non solo da un punto di vista della lingua prescelta (Italiano o Inglese) ma dal punto di vista della accessibilità’, livello di competenza, disponibilità’ a chiarire tutti i requisiti per il visto E-2 e così’ via.

 

Vi invitiamo anche a leggere tutte le lettere di ringraziamento che abbiamo pubblicato, e che costituiscono solo una parte di tutte quelle che riceviamo, alcune delle quali fanno espresso riferimento alla nostra assistenza per il rilascio del visto E-2 per investimento negli Stati Uniti d’America.

 

Preferiamo lavorare con chi ricerchi un avvocato che offra un servizio attento competente e personalizzato per ottenere il rilascio del visto E2 per se, per la propria famiglia o i propri dipendenti.